32°Salone del Libro: si inizia fra le tensioni

Il “Gioco del mondo” del Salone del Libro è cominciato e si terrà a Torino fino al 13 maggio.

Continua a leggere “32°Salone del Libro: si inizia fra le tensioni”

2018: un anno di libri. Le più belle letture di ogni mese.

bar 99 36 hill street new york 7pm-8pm (1)

41 libri, 38 recensioni, tante tante storie, intrecci, personaggi da conoscere.

Fare una classifica è sempre difficile, ma quest’anno la rubrica “Le luci del mese” viene in soccorso e allora, ecco i migliori libri che sono capitati sotto gli occhi e la tastiera della Rana:

Gennaio: Un libro per ragazzi che parla ai lettori di tutte le età. Irlanda, archeologia, maturità. “La bambina di dimenticata dal tempo” – Siobhan Down 

Febbraio: un giallo intenso, veloce, profondo nel quale i meandri della criminalità sono descritti egregiamente. L’estate fredda – G. Carofiglio

Marzo: un romanzo che unisce spionaggio, Storia e sentimenti. “La notte ha cambiato rumore“, Maria Duenas

Aprile: una storia di crescita e di famiglia. Anime scalze”, Fabio Geda

Maggio: un libro che tratta di migrazione, adattamento e legami famigliari con un pizzico di magia. “Exit west” Mohsin Hamid

Giugno: due graphic novel sulle sensazioni dei trentenni, sulle dificoltà e le bellezze di diventare adulti. “Macerie Prime“-Zero Calcare

Luglio:una trama semplice, commovente, familiare. “Il mare dove non si tocca” Fabio Genovesi 

Agosto:la storia di un bambino alla ricerca di supereroi reali e normali. “Un ragazzo normale” di Lorenzo Marone

Settembre: una fabbrica di emozioni, illustrazioni, parole. “La fabbrica delle parole di Agnès de Lestrade e Valeria Docampo

Ottobre: un romanzo di viaggio, di conoscenza di sè e di avventura. “Le otto montagne” di Paolo Cognetti

Novembre: un libro che parla di donne: fragili, grintose, complesse e grintose. “L’arminuta” di Donatella di Pietrantonio

Dicembre: una trama impressionante, cruda, vera, capace di far aprire gli occhi su una realtà vicina ma mai presa in considerazione. “Orfani Bianchi” di Antonio Manzini

Per un’overview più completa, a questo link potete trovare la sintesi di Goodreads.

“Così vorresti fare lo scrittore”-Giuseppe Culicchia

 

9788858108581.jpg

Preparati. Se proprio vuoi fare lo scrittore, preparati. Ma preparati sul serio. Perché le ferrovie italiane, specie in provincia, sono quello che sono. […] Sappi che prima o poi ti inviteranno per esempio a Perugia, e a meno che tu non sia di Perugia scoprirai quanto sia difficile raggiungere Perugia, quale che sia la stazione di partenza. Continua a leggere ““Così vorresti fare lo scrittore”-Giuseppe Culicchia”

Blog su WordPress.com.

Su ↑