32°Salone del Libro: si inizia fra le tensioni

Il “Gioco del mondo” del Salone del Libro è cominciato e si terrà a Torino fino al 13 maggio.

Quest’anno i giorni che hanno preceduto l’apertura della festa dei libri sono stati oscurati dal dibattito che riguardava l’opportunità della presenza della casa editrice Altaforte e del suo editore Polacchi, accusato di apologia di fascismo.

Alcuni autori e case editrici avevano rinunciato alla partecipazione, come ZeroCalcare, Halina Birenbaum, il direttore del Museo Statale di Auschwitz-Birkenau Piotr Cywinski, il presidente e dall’ideatore del Treno della memoria Paolo Paticchio, la presidente nazionale dell’Anpi Carla Nespolo, il collettivo di scrittori Wu Ming, il saggista Carlo Ginzburg e gli storici dell’arte Salvatore Settis e Tomaso Montanari. Lo scrittore Christian Raimo si era invece dimesso dal ruolo di consulente editoriale.

Altri scrittori e protagonisti del Salone invitavano ad utilizzare metodi alternativi al boicottaggio del Salone, ma tutti sembravano d’accordo sul fatto che il Salone non fosse il posto giusto per la casa editrice contestata.

La Regione Piemonte e la Città di Torino, di comune accordo, hanno inviato un esposto alla Procura torinese “affinché i magistrati possano valutare se sussistano i presupposti per rilevare il reato di apologia di fascismo e la violazione di quanto disposto dalla legge Mancino” nei confronti di Francesco Polacchi. Ieri, poche ore prima dell’apertura, hanno infine chiesto all’ associazione “Torino, la città del libro”, al Circolo dei Lettori e al Comitato di indirizzo del Salone del Libro, che organizzano la manifestazione, di rescindere il contratto con la casa editrice AltaForte. La richiesta è stata resa esecutiva poche ore fa.

La Rana sulle Stelle parteciperà al Salone del Libro e pensa che il miglior modo per “combattere” ideologie fasciste o contrarie al proprio pensiero sia informarsi, partecipare, leggere, attivare il cervello e coinvolgere altri a farlo. Romanzi come  “La ladra di libri” o “Fahrenheit 451″ insegnano che le dittature hanno estremamente paura dei libri e dei loro lettori.

La Rana sarà presente sabato e domenica e i temi degli incontri a cui parteciperà verteranno intorno a questi argomenti:

  • Sostenibilità (percorso “Il prossimo passo”)

sabato 15 – sala Magenta: Un passo in più verso una nuova quotidianeità

  • Europa (“percorso Europa Anno Zero”)

domenica 16.30-sala bronzo: L’Europa nonostante tutto

domenica 18:30-sala avorio: Cantieri d’Europa

  • Graphic novel (“percorso “Il mondo a figure”)

-sabato 17:30 – sala El Dorado: Leo Ortolani

domenica 11– sala granata: da Topolino a Lucrezia, Faraci-Ziche

domenica 13:30 – sala oro: 10 anni BAO

domenica 17:30 – sala Eldorado: Topolino Il gioco del mondo

  • Romanzi & varie

-sabato 15:30 – sala rossa: Antonio Manzini

sabato 18:15-spazio Rai: Alberto Angela

sabato 18:30-sala azzurra: Camilla Lackberg

domenica 10.30-sala bianca: Maurizio DeGiovanni

domenica 11:20-sala indaco: Reading al buio

domenica 15.30-sala oro: L’amica geniale, dal libro alla serie

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: