“L’estate fredda” – Gianrico Carofiglio

estate fredda.jpg

“Io credo che certi lavori dovrebbero essere fatti da quelli che non si sentono adatti (…). Sentirsi un po’ fuori posto aiuta, rende più vigili.

TRAMA

Il Maresciallo dei Carabinieri Pietro Fenoglio indaga sulla scomparsa del figlio di un boss della malavita barese. Il principale sospettato si costituisce e diventa collaboratore di giustizia, raccontando tutti i retroscena della sua vita criminale. Ma ci vorrà l’intelligenza del maresciallo per scoprire chi sono i veri colpevoli del rapimento del bambino.

AMBIENTAZIONE

Bari, estate del 1992

TITOLO

E’ un’espressione utilizzata dal magistrato Gemma D’angelo, per dare il nome all’inchiesta. Si riferisce sia ad un fenomeno atmosferico particolare di quell’estate, sia al fatto che sia un periodo buio, a causa dei celebri delitti di mafia che culminano nelle uccisioni di Falcone e Borsellino, il 23 maggio e il 19 giugno.

IMPRESSIONI

Una piacevolissima scoperta, un libro intenso, veloce, profondo. I meandri della criminalità sono descritti egregiamente e le personalità dei personaggi sono analizzati a tutto tondo. Il finale è inaspettato ma ben delineato già dal principio. La sezione riguardante le dichiarazioni del pentito è forse quella più interessante.

Anche la parte più personale e sentimentale non è banale, in particolare le riflessioni del Maresciallo Fenoglio, ad esempio “Non bisogna dare le emozioni e i sentimenti per scontati. Vanno condivisi, vanno detti e resi tangibili. Non bisogna dare l’amore per scontato.”

CONSIGLIATO A CHI…

ama i romanzi gialli ben articolati, pieni di suspense più che di azione.

AUTORE

Gianrico Carofiglio ha lavorato come magistrato e sostituto procuratore alla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari. Viene eletto Senatore nel 2008.

Dello stesso autore la Rana aveva già recensito “Il silenzio dell’onda“.

CURIOSITA’

Il libro è stato terminato proprio il giorno dell’assassinio di Paolo Borsellino.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: