“Resta con me”- Elizabeth Strout

restaconme-NE-light.jpg

“Perché dovresti essere patetica, Connie? Stai solo cercando di fare del tuo meglio, come tutti noi. Non c’è niente di patetico in questo”

TRAMA

Tyler Casney è il reverendo di una piccola città, è giovane, bello e brillante. Fin dal suo arrivo ha attirato la stima degli uomini e l’ammirazione delle donne della comunità. Quando la moglie muore, lasciando solo Tyler e le due figlie, la situazione comincia a cambiare. Il reverendo deve affrontare, oltre al suo lutto, anche i pettegolezzi del paese e il comportamento delle figlie e i familiari.

AMBIENTAZIONE

West Arinett, nel Maine, epoca contemporanea

TITOLO

Potrebbe riferirsi al ricordo della moglie o al reverendo nei confronti della comunità

IMPRESSIONI

Il romanzo non presenta molti colpi di scena, ma analizza i fatti con dovizia di particolari e prendendo in considerazione più punti di vista. I personaggi sono descritti da diverse prospettive, con attenzione alle motivazioni che stanno dietro ai loro comportamenti. Più che l’azione è rilevante la psicologia.

CONSIGLIATO A CHI…

Ama i racconti ambientati in piccole realtà di paese, dove i protagonisti sembrano far parte di una pièce teatrale.

CURIOSITA’

Elizabeth Strout ha vinto il premio Pulitzer con Olive Kitteridge, nel 2009. Sarà presente a Torino, nell’ambito di “Giorni Selvaggi”, il 12 settembre.

Una risposta a "“Resta con me”- Elizabeth Strout"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: