Europei indoor: Donato d’argento salva la spedizione italiana…di nuovo

donato argento.jpg
Donato, foto Colombo/FIDAL

Donato vince la finale del salto triplo con un salto eccellente da 17.13 mt. Dietro quello che potrebbe sembrare un solo colpo di fortuna, in realtà c’è tanta tenacia e soprattutto l’esperienza dei sui 40 anni.Non è la prima volta che l’atleta sale sul podio di questa rassegna, nella sua bacheca ha già un oro a Torino 2009 e un argento a Parigi 2011. Non si può non citare inoltre la magica stagione del 2012, durante la quale vinse il titolo agli europei di Helsinky e un bronzo alle Olimpiadi di Londra, salvando come oggi la spedizione azzurra da un risultato completamente deludente.

Oltre a Donato, gli italiani non hanno brillato come risultati, anche se le prestazioni di alcuni giovani, come Randazzo nel salto in lungo, Bouih nei 1500 mt e Razine e Crippa nei 3000 mt sono soddisfacenti. La strategia di non far partecipare le ragazze alle gare individuali dei 400 metri, per privilegiare la staffetta, non ha portato i risultati sperati: le ragazze sono arrivate 4°, ad un passo dal podio. Anche nel salto in lungo, dove l’Italia si presentava con 3 atleti, tutti con accrediti sopra gli 8 metri, ha visto accedere in finale solo il più giovane, Randazzo, lasciando fuori dai giochi Howe e Jacobs che hanno grandi potenzialità ma non riescono a esprimersi al meglio in gara. Infine, podio sfiorato per Chesani, che sembra però essere sulla strada giusta per il superamento degli infortuni e per la continuazione della sua carriera atletica.

Mayer-Getty Images.jpg
Mayer, foto Getty Images

Dal punto di vista internazionale, le prove multiple hanno regalato molte emozioni: Thiam, già campionessa olimpica, conquista anche questo titolo, soprattutto grazie ai suoi magnifici salti in alto. In campo maschile il francese Mayer abbatte il record europeo nell’Heptathlon con 6479, miglior prestazione stagionale. Dopo il ritiro di Eaton sembra non avere rivali. Altri risultati eclatanti sono state la doppietta di Muir sui 1500 e 3000  e l’ottima prestazione di Spanovic nel lungo (7.24), accompagnata dal tifo del pubblico di casa.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...