27 italiani convocati per i Campionati europei indoor di Atletica

logo.png

27 Italiani sono stati convocati per competere ai Campionati Europei Indoor di Atletica leggera, che si terranno a Belgrado  dal 3 al 6 marzo. Ecco i loro nomi:

UOMINI
60m: Michael Tumi (Fiamme Oro Padova)
400m: Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946),  Marco Lorenzi (Fiamme Gialle)
1500m: Yassin Bouih (Fiamme Gialle/Atl. Reggio),  Joao Bussotti (Esercito/Atl. Livorno)
3000m: Yeman Crippa (Fiamme Oro Padova), Marouan Razine (Esercito)
60hs: Hassane Fofana (Fiamme Oro Padova)
alto: Silvano Chesani (Fiamme Oro Padova),  Christian Falocchi (Brixia Atletica 2014)
Lungo: Marcell Jacobs (Fiamme Oro Padova),  Andrew Howe (Aeronautica), Filippo Randazzo (Fiamme Gialle/Pro Sport 85 Valguarnera)
Triplo/TJ: Daniele Cavazzani (Studentesca Rieti Andrea Milardi), Fabrizio Donato (Fiamme Gialle)
Eptathlon: Simone Cairoli (Lecco-Colombo Costruzioni)

DONNE
60m: Anna Bongiorni (Carabinieri)
60m/4×400: Gloria Hooper (Carabinieri)
3000m: Giulia Alessandra Viola (Fiamme Gialle)
alto/HJ: Serena Capponcelli, Erika Furlani (Fiamme Oro Padova)
Lungo/LJ: Laura Strati (Atl. Vicentina)
Triplo/TJ: Dariya Derkach (Aeronautica)
4×400: Maria Benedicta Chigbolu (Esercito)
Ayomide Folorunso (Fiamme Oro Padova)
Lucia Pasquale (Brixia Atletica 2014)
    Maria Enrica Spacca (Carabinieri)

Una delle cose che salta subito all’occhio è che, fra i convocati soltanto 3 atleti uomini e 4 donne (quindi 7 su 27, con link nell’elenco sopra) fanno parte dell’Elite Club redatta il 19 gennaio 2017 (si tratta della lista degli atleti più promettenti sul campo nazionale). Ciò può avere molti significati:

  • innanzitutto le gare indoor sono diverse da quelle outdoor e alcuni atleti di rilevanza internazionale preferiscono concentrarsi su quelle outdoor,
  • inoltre ci sono alcuni assenti “giustificati” che stanno ancora compiendo un percorso di riabilitazione, come Tamberi e Fassinotti nel salto in alto,
  • infine potrebbe essere l’occasione per dare spazio ai più giovani, come Yassin Bouih (20 anni, 1500m), Christian Falocchi (20 anni, alto), Filippo Randazzo (20 anni, lungo), Daniele Cavazzani (24 anni, triplo) e Lucia Pasquale (22 anni, 4×400).

Speriamo solo che la competizione non sia presa sottogamba e ci regali qualche bella sorpresa. Anche l’anno scorso, in occasione dei Campionati Mondiali Indoor la squadra italiana si presentò con soli 5 atleti ma riuscì a portare a casa un bellissimo oro nel salto in alto, vinto da Tamberi. Agli ultimi Europei outdoor, ad Amsterdam, invece, l’Italia si presentò con ben 75 atleti, riuscendo a conquistare 5 medaglie, più due di squadra nella maratona. Noi ci auguriamo che la squadra azzurra faccia meglio che nella precedente edizione, conclusasi con tre medaglie: due argenti e un bronzo. Un in bocca al lupo a tutti, in particolare ai tre moschettieri del lungo (Jacobs-Howe-Randazzo) che speriamo non ci facciano rimpiangere troppo i tre del salto in alto (Tamberi-Fassinotti-Chesani) che ci hanno fatto tanto sognare l’anno scorso.

Qui il sito di Belgrado 2017, qui l’orario.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...