“Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce”; Gallerie d’Italia, Milano

GDI_Bellotto-e-canaletto.jpg

“Quanto a Canaletto, la sua specialità è di dipingere le vedute di Venezia; in questo genere supera tutto ciò che è mai esistito. La sua maniera è luminosa, gaia, viva, trasparente e mirabilmente minuziosa.” (Charles de Brosses)

Tema, artisti e contesto storico:

Gli autori delle opere esposte sono Canaletto e suo nipote Bellotto, esponenti del Vedutismo, un genere pittorico del 1700,che riproduce molto dettagliatamente scorci di grandi città come Venezia, Roma o Firenze, quasi come fossero fotografati.

Scheda tecnica:

La mostra a cura di Bożena Anna Kowalczyk, è composta da cento opere tra dipinti, disegni e incisioni. Si trova presso le  Gallerie d’Italia a Milano ed è visitabile dal 25 novembre 2016 al 5 marzo 2017.

Descrizione e opere:

Le opere di Canaletto e successivamente del nipote Bellotto assumono una rilevanza internazionale nel settecento. Pur concentrandosi principalmente su Venezia, raffigurano anche scorci di altre città. I quadri diventano come delle giganti cartoline, a testimonianza dei viaggi Europei che venivano fatti dai rampolli della società, prima di cominciare la vita “adulta”.

Qui sotto due dei quadri esposti, di Canaletto: “Il molo verso ovest con la Zecca e la colonna di San Teodoro” e “Il ponte di Rialto verso sud”.

Le successive due foto rappresentano ancora una veduta veneziana “Il Canal Grande verso sud” e una di Torino “L’antico ponte sul Po”, questa volta dipinti da Bellotto.

In entrambi si può notare un’estrema ricercatezza e attenzione al particolare, i dettagli sono quasi più visibile che nella realtà, vista ad occhio nudo. La prospettiva è importantissima, ottenuta anche grazie all’utilizzo della camera ottica.

Consigliato a chi…

ama le raffigurazione dettagliate e vuole fermarsi un attimo ad osservare dei meravigliosi scorci italiani ed europei. La tecnica pittorica era sicuramente innovativa per l’epoca, mentre forse agli occhi di un osservatore contemporaneo sembra più un esercizio accademico che dà emozioni del tutto diverse rispetto alle correnti pittoriche successive. In ogni caso, anche grazie alla splendida cornice delle Gallerie d’Italia, in cui è inserita la mostra, merita la visione.Gallerie d'Italia.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...