“Mio fratello rincorre i dinosauri” – Giacomo Mazzariol

mio fratello rincorre i dinosauri.jpg

“Il regista aveva detto: Va bene, va bene, ma serve più pathos, ci siamo capiti? Voglio la vita, quella vera. La rabbia e la gioia. Il passato e il futuro. Il caldo e il freddo. Ficcateci dentro tutto. E di ogni cosa il suo opposto.”

TRAMA

Giacomo, il narratore, è un bambino e poi un adolescente che vive in una famiglia numerosa: oltre ai genitori ha due sorelle e un fratello, Giovanni,con la sindrome di Down. Giacomo racconta il suo percorso insieme al fratello minore, da quando ha saputo della sua nascita, fino agli anni del liceo. Il cammino non è stato semplice, il ragazzo comincia con la ricerca della verità, in cui tenta di capire le peculiarità di Giovanni. In un secondo momento, nel periodo delle medie, non accetta i limiti del fratello, arrivando addirittura a vergognarsi di lui nei confronti dei coetanei. In seguito, in un’età più matura, Giacomo capisce che molte volte i limiti sono creati da lui, più che da Giovanni, e che il fratello ha un pensiero differente e una modalità d’azione particolare, ma non per questo perdente in partenza.

AMBIENTAZIONE

Castelfranco Veneto, epoca contemporanea.

TITOLO

Una delle passioni più grandi di Giacomo è il gioco con i dinosauri. Sono il simbolo di una realtà alternativa, ma comunque affascinante.

CURIOSITA’

Giacomo e Giovanni sono stati conosciuti dal grande pubblico grazie ad un video che ha riscosso parecchio successo, nel quale si racconta un ipotetico colloquio di lavoro e si relativizza il concetto di successo. Qui il link.

IMPRESSIONI

Il libro è stato scritto da Giacomo a soli 18 anni. La scrittura è molto semplice, ma il romanzo è sicuramente toccante e avvincente. Il punto di vista è innovativo, di solito sono i genitori a raccontare la propria esperienza, in questo caso la storia è descritta dal lato del fratello, che cresce insieme a Giovanni, maturando e acquisendo consapevolezza anche lui. Giacomo non è sempre un personaggio positivo ed eroico, ma impara piano piano ad amare il fratello. I protagonisti del racconto sono senz’altro G&G, ma anche la famiglia riveste un ruolo particolare. E’ emblematica una descrizione della mamma:

“Mamma è un’imprenditrice. Investe ogni giorno su di noi. Non investe soldi, ma tempo, ore, secondi. Vita.”

CONSIGLIATO A CHI…

vuole leggere una storia realistica, dolce ma non sdolcinata. A chi è interessato alla complessità delle relazioni familiari e alla disabilità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...