“Carlo Pittara e la Scuola di Rivara”; Museo Accorsi, Torino

locandina.jpg

Da un cortile di una delle vie del centro di Torino, via Po, si accede al museo Accorsi. Spesso questo edificio-gioiello ospita mostre che danno visibilità ad artisti provenienti o passati dal Piemonte. L’anno scorso si trattava del Divisionismo, da Segantini a Balla, quest’anno della Scuola di Rivara, fra cui spicca la figura di Carlo Pittara. I  12 pittori ottocenteschi rappresentano paesaggi prevalentemente agresti e profondamente realistici.

Carlo Pittara, maggiore esponente della mostra e della Scuola trascorre i primi anni della sua vita in Piemonte, dove si forma all’Accademia Albertina di Torino. I temi più rilevanti delle sue opere sono i paesaggi bucolici e gli animali: buoi, cavalli, pecore. Le immagini di seguito sono intitolate, da sinistra verso destra,”Tramonto nella campagna Romana“, “Le imposte anticipate, buoi al carro“, “Ritorno all’ovile“.

Carlo Pittara viaggiò molto, ad esempio a Roma e Parigi, cercando nuovi spunti per la sua pittura.

Nel quadro rappresentato sotto a sinistra: “Rive della Senna“, del 1884, si nota l’influenza parigina e si può notare una certa somiglianza con “La colazione dei canottieri” ( a destra) dipinto da Renoir nello stesso periodo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...