“Storia della bambina perduta” – Elena Ferrante

storia-della-bambina-perduta

Ogni rapporto intenso tra esseri umani è pieno di tagliole e se si vuole che duri bisogna imparare a schivarle.

Si conclude la saga de “L’amica geniale scritta dalla sconosciuta autrice il cui pseudonimo è Elena Ferrante. Prima di questo ultimo capito ci sono stati: “L’amica geniale (I)” ,“Storia del nuovo cognome (II) e “Storia di chi fugge e chi resta (III)”.

Le protagoniste, Lila e Lenù, sono ormai adulte ma la loro amicizia continua, fra alti e bassi. Entrambe non hanno ancora trovato un equilibro nelle loro esistenze e lottano per essere felici. Lila è un’imprenditrice di successo nel campo della tecnologia ed ha un potere magnetico nei confronti degli altri abitanti del rione, fino a quando un evento familiare tragico la sconvolgerà. Lenù è ormai una scrittrice affermata, ma sul piano degli affetti continua a compiere errori su errori, nel tentativo di seguire l’amore e poi di educare le figlie. Accanto a loro il solito alone di violenza e mafia e degli uomini mai davvero capaci di fronteggiare le situazioni.

Rispetto ai capitoli precedenti, l’ultimo è un po’ meno ricco di colpi di scena, ma le descrizioni di sentimenti e avvenimenti sono sempre molto forti e avvincenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...