Campionati assoluti di Atletica Leggera a Rieti-Galvan record italiano nei 400 mt.

phpThumb_generated_thumbnailjpg
Matteo Galvan-foto Colombo/FIDAL

Si scalda l’atletica italiana ai campionati assoluti di Rieti, in vista degli Europei di Amsterdam (dal 6 luglio) e soprattutto dei Giochi Olimpici di Rio de Janeiro (dal 5 agosto). Un ottimo record italiano nei 400 hs di Matteo Galvan fa da apri pista ad altre ottime prestazioni.

RECORD ITALIANO 400 mt: il giro di pista maschile incorona Matteo Galvan, che con uno splendido 45″12 toglie il record italiano  ad Andrea Barberi, fatto 10 anni prima proprio a Rieti. Città particolarmente importante poichè è qui che Galvan si allena con Chiara Milardi, figlia del recentemente scomparso Andrea Milardi, che ha reso Rieti uno dei centri provinciali più all’avanguardia dell’atletica italiana.

VELOCITA’ FRESCA: Nel campo delle distanze più brevi è Gloria Hooper che monopolizza i titoli italiani con 11″38 nei 100 e 22″89 nei 200. Proprio in quest’ultima distanza sul secondo gradino del podio troviamo la compagna di allenamento in Florida Libania Grenot, che vince invece i 400 mt con 51″33. Il giro di pista è la sua specialità e presto dovrà difendere il titolo europeo conquistato 2 anni fa.

Al maschile si fa sempre più spazio il neo diciottenne Filippo Tortu che vince i 100 mt in 10″34. Nei 200 Eseosa Desalu chiude in 20″31, tempo che gli vale il pass per le Olimpiadi (oltre che ovviamente i campionati europei), così come per il 2° classificato, Davide Manenti e il 3°, Matteo Galvan.

ROAD TO RIO: Altre importanti prestazioni assicurano un posto in Brasile a Folorunso, Inglese e Derkach.

La giovane Ayomide Folorunso vince i 400 hs con 55,54, primato personale e pass assicurato. Anche Veronica Inglese si conferma anche la regina dei 5000 (oltre ai 10000), correndo in solitaria e fermando il cronometro a 15’22″45. Infine, nel salto triplo Dariya Derkach piazza un 14,15, misura esattamente valida come standard olimpico.

La qualificazione di Marcel Jacobs invece è rimandata ai campionati europei, infatti si ferma a 7,89, anche per colpa della pista bagnata dalla pioggia. Jacobs ha già saltato ben oltre la misura di qualificazione di 8,15, ma la misura non è stata convalidata perchè c’era un vento superiore ai 2 mt.

SALTI VERSO L’ALTO: Non si può, infine, non citare Tamberi che nel salto in alto regala un ottimo 2,36 8 (miglior misura europea stagionale e seconda mondiale), provando ad attaccare i 2,41. Non riesce nell’impresa, ma sembra avere la carica giusta per fare bene nei prossimi appuntamenti. Trost vince con 1,94, che non sarebbe una misura eccezionale per lei, ma la pista è stata colpita da un violento temporale durante la sua gara, infatti tutte le altre concorrenti si sono fermate ben prima.

In conclusione si può dire che gli atleti italiani si potranno presentare agli Europei di Amsterdam con aspirazioni alte, soprattutto nei salti in alto e nel giro di pista. Per il livello mondiale sarà difficile affermarsi, ma le porte sono aperte.

Dispiace che un periodo così intenso di gare in preparazione al grande evento dell’anno sia stato ancora una volta funestato dalle notizie della positività di Schwazer. La vicenda sarà confermata o smentita da ulteriori analisi, ma non dovrebbe togliere spazio agli altri atleti che hanno lavorato duramente per ottenere questi risultati.

Qui tutti i risultati dei campionati assoluti italiani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...