“La profezia dell’armadillo”-Zerocalcare

url.jpg

“L’animo umano è un meccanismo complesso. Nessuno può dire di conoscerlo a fondo. A volte basta poco ad incrinarne l’equilibrio.”

Il primo libro a fumetti pubblicato da Zerocalcare è composto da 144 tavole suddivise in storie da 2 a 5 pagine.

I principali personaggi sono, oltre a Zero che è il protagonista, i suoi amici: Camille, Secco e Greta e i genitori, con le fattezze di Lady Cocca (dama di compagnia in Robin Hood) e il Signor Ping (il padre di  Kung Fu Panda). L’immancabile armadillo, impersonifica paure ed ansie di Zero, in una contrapposizione dolce-amara con altri personaggi più inquietanti come il guardiano del tempismo, il leone con l’alopecia -simbolo del mancato coraggio- e l’ombra buia che oscura l’animo di Camille.

Il quartiere di Rebibbia, a Roma, è come in molte opere dello stesso autore, il centro degli avvenimenti.

Il filo conduttore è l’amicizia del protagonista con Camille e il desiderio, in seguito alla sua morte, di ripercorrere le tappe fondamentali della loro vita.

Accanto a racconti di vita quotidiana si trattano temi più profondi come il cambiamento, il passaggio dall’infanzia all’età adulta, le occasioni perdute ma soprattutto l’inquietudine di alcuni personaggi e la ricerca della “leggerezza“.

Il fumetto è stato prodotto in primo luogo da Makkox, altro importante fumettista italiano e poi ristampato a colori dalla casa editrice Bao Publishing, che curerà tutte le sue opere successive.

Qui il booktrailer.

Annunci

Un pensiero su ““La profezia dell’armadillo”-Zerocalcare

  1. Pingback: La rana e…i libri del 2016: la top 10 – La rana sulle stelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...