“Chrypto”-Dan Brown

crypto

“Tutto è possibile, l’impossibile richiede soltanto più tempo”.

Il romanzo si svolge su due fronti: la divisione di crittologia della National Security Agency e la Spagna.

La protagonista, Susan Fletcher, nella sede dell’NSA, è occupata, su richiesta del suo capo, a sventare una minaccia alla sicurezza nazionale: un ex dipendente dell’agenzia, Ensei Tankado ha inventato un algoritmo che non si riesce a forzare. Se non si trova il modo per decodificarlo nessuno potrà più essere intercettato, con gravi conseguenze per la sicurezza nazionale.

Nel frattempo David Becker, professore e fidanzato di Susan, viene inviato in Spagna dallo stesso capo di Susan per recuperare un anello con un indizio utile, dopo la morte di Tankado.

Nonostante alcune imperfezioni legate al campo della scienza e dell’informatica, il ritmo è molto avvincente e costringe il lettore a divorare le pagine, soprattutto verso la fine.

Oltre all’attualissimo tema sulle intercettazioni e la privacy dei cittadini, vengono affrontati numerosi altri argomenti: l’etica lavorativa, la disabilità, le bombe atomiche.

La frase che resta più impressa è quella tradotta dal latino: “quis custodier ipsos custodes?” (chi sorveglierà i sorveglianti?), che riporta al difficile equilibrio fra sicurezza e libertà che tutti i governi devono trovare.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...