“Cose da salvare in caso di incendio”- Haley Tanner

haley-tanner-cose-da-salvare-in-caso-di-incendio_290x435

“Vaclav pensa che certe volte, anche quando fuori fa freddo, puoi sentirti al caldo perchè ci sono persone o pensieri capaci di scaldarti come il fuoco…altre volte puoi avere la sensazione che…tutte le cose del mondo siano fredde…solo per te, mentre vedi che tutti gli altri hanno un fuoco al quale scaldarsi, e hai la sensazione che il freddo, per te, non finirà mai. Certe volte hai un freddo così anche d’estate.”

Vaclar e Lena sono due amici di origine russa, trasferitisi negli Stati Uniti da bambini. Si conoscono a nove anni e insieme cercano di scaldare le loro giornate districandosi fra una madre protettiva (di Vaclar), una famiglia inesistente (di Lena), una scuola stimolante ma difficile, soprattutto per la lingua e un passato ingombrante. Vaclar ha un sogno: diventare un mago famoso e fare di Lena la propria assistente. Lena però deve prima superare le insidie di una situazione familiare difficile e solo dopo molti anni la sua vita migliorerà.
Nel frattempo i due protagonisti si lasciano e si ritrovano dopo molti anni, senza mai aver perso veramente il legame che li unisce.
Fanno da contorno altri personaggi, principalmente appartenenti alle famiglie dei due protagonisti, fra di essi spicca la mamma di Vaclar. Il suo carattere è descritto perfettamente così:

Lei tutti i giorni “alle cinque e dieci corre a casa più in fretta che può, perchè suo figlio cresce e cambia di secondo in secondo e lei ha soltanto quelle ore per plasmarlo come argilla. Ha soltanto quelle ore per mostrargli che è importante fare i compiti, cenare tutti insieme, non drogarsi, non rubare, non essere pigri, non imbrogliare la gente. Deve proteggerlo dai pedofili, dagli estranei, dai prepotenti, dalle armi e dall’avvelenamento da monossido di carbonio”

La donna non riuscirà a proteggere Vaclar dalla forza potente e talvolta distruttiva dell’amicizia per Len, ma sicuramente è un personaggio positivo che, direttamente o indirettamente, aiuta i protagonisti a crescere nel migliore dei modi possibili.
Perché è un libro piacevole?
Perché i protagonisti e il loro spessore crescono mano a mano che si va avanti con le pagine. Non è tanto la trama ad essere significativa, ma i sentimenti descritti che diventano sempre più chiari e forti. All’inizio anche il linguaggio è infantile e Vaclar e Lena hanno interessi e comportamenti molto egocentrici. Poi, proprio dopo il momento di rottura (il passaggio dal capitolo “insieme” a “divisi”), le loro storie diventano più mature, ma non meno dolci.
E’ un libro che parla di un amore speciale, che si intreccia con l’amicizia, ma anche di integrazione, paura e altruismo. Un libro da leggere accompagnato da una tazza di the, per scaldarsi in una fredda giornata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...